Venerdì 6 settembre ore 18.00
Brolo di Villa Tiani
Via Traiano, 4
San Leonardo Valcellina (PN)

 

da On Endings (Delere Press)

Traduzioni di Giuseppe Nava

 

13
quando hai smesso di fumare avrei ricominciato per mantenere la simbiosi

le lenzuola erano sempre umide e profumate

una volta abbiamo costruito una fontana affacciata su san pietro

ti chiamo e ti racconto che new york adesso è sciatta e sto fumando una sigaretta elettronica

fiocchi d’avena perlacei per un amore latente

i tuoi pollici sono come martelli ripiegati nelle tasche

aiutami a sentirmi coccolata non marcia

con una lingua spessa come un fico

dita premute in una grassa coscia

non ti capisco, ma le tue parole mi toccano, nondimeno

*

when you stopped smoking i would begin again to maintain symbiosis

the sheets were always damp and perfumed

once we built a fountain over looking st. peter’s

i call you and tell you new york is tame now and i’m smoking a juul

pearly oats for a latent love

your thumbs are like hammers folded into pockets

help me to feel coddled not rotten

with a tongue as thick as a fig

fingers pressed into a fat thigh

i don’t understand you, but your words are touching me, nonetheless

 

16
So di avere un desiderio compulsivo. Non è un segno di salute. Mai stata capace di capire cosa mi tiri da una parte all’altra eccetto il suo linguaggio – la novità. Desiderio: l’unica emozione. Jean-Luc Nancy ha un’espressione per ciò che seguiamo: “religione del contatto”. Il toccare ci lascia con un potenziale pericolo: il pericolo di non toccare mai più.

*

I know myself to have a compulsive desire. It isn’t a sign of health. Never able to figure out what is pulling me from here to there aside from the language of it—the newness. Desire: the only emotion. Jean-Luc Nancy has a word for what we follow: “religion of touch.” Touch always leaves us with the potential of danger: the danger of never touching again.

 

19
pollo e api e insalata di patate e quel vino aspro, come possiamo parlare per ore, la mia bocca esausta, usando il linguaggio dell’ultimo uomo

la mia bocca aspra per il vino di metà mattina continua a cercare di baciarti

una lingua straniera crea più spazio per il desiderio perché aspettiamo di capire

ma non capiamo mai

nel giardino ci sono api a non finire e come tenti di proteggermi

vengo scacciata dalla strada sporca e dentro l’acqua calma

*

chicken and bees and potato salad and that sour wine, how we would talk for hours, my mouth exhausted, using the language of the last man

my mouth sour from mid-morning wine keeps trying to kiss you

a foreign language creates more space for desire because we are waiting to understand

but we never do

in the garden there are endless bees and as you attempt to protect me

i am run off the dirt road and into still water

 

Allison Grimaldi Donahue è scrittrice, traduttrice ed editrice. Il suo lavoro è apparso in Electric Literature, The Brooklyn Rail, Words Without Borders, The Fanzine, Mousse The Literary Review, BOMB, Tripwire, POEM, The American Reader e in molte altre riviste. È Senior Editor presso la casa da tè della Queen Mob ed è Associate Translation Editor presso Anomaly. Nel 2018 una selezione delle sue poesie è stata pubblicata in Nemla Italian Studies Vol. XL (Samuele Editore / College of New Jersey). Il suo libro di poesie Body to Mineral è stato pubblicato da Studio di Vancouver, mentre On Endings è uscito nel 2019 con Delere Press. È stata membro del Bread Loaf, del Vermont Studio Center e del New York State Writers ‘Institute. Ha conseguito un Master presso il Center for Comparative Literature dell’Università di Toronto, un MFA presso il Vermont College of Fine Arts e sta lavorando per il suo dottorato presso la European Graduate School. Ha insegnato allo Smith College, al Middlebury College, all’Università di Pittsburg e alla Cornell University di Roma. Attualmente insegna scrittura creativa e teoria critica alla John Cabot University e all’Università americana di Roma.

*

AD ALCUNI PIACE LA POESIA

PROGRAMMA

Venerdì 30 agosto ore 18.00
Giardino di Casa Benvenuti
Via Giulia, 29
San Leonardo Valcellina (PN)

In caso di pioggia, gli eventi si terranno all’Area feste di Via della Madonna.

CANTARE IL SOGNO DEL MONDO.
David Maria Turoldo
Incontro a cura di Aldo Colonnello
e del Circolo culturale Menocchio

A seguire
LETTURE

Gassid Mohammed
Sandro Pecchiari
Mariachiara Rafaiani
Carlo Selan

Interventi musicali di Riccardo Bercè
(chitarra classica)

*

Venerdì 6 settembre ore 18.00
Brolo di Villa Tiani
Via Traiano, 4
San Leonardo Valcellina (PN)

In caso di pioggia, gli eventi si terranno all’Area feste di Via della Madonna.

SIMPRI ‘A SI LÈA.
Novella Cantarutti
Incontro a cura di Paola Passudetti
e del gruppo teatrale Pierditimp

A seguire
LETTURE

Allison Grimaldi Donahue
Francesca Marica
Vincenzo Mascolo
Eleonora Rimolo

Intermezzi musicali di Paolo Forte
(fisarmonica)

(Visited 127 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *